Studio delle scienze umane

Le scienze umane, o scienze sociali, sono quelle discipline che studiano l'essere umano e la società, in particolare l'origine e lo sviluppo delle società umane, le istituzioni, le relazioni sociali e i fondamenti della vita sociale.

Anche se il termine scienze sociali è il più utilizzato, per alcune scienze che non si occupano principalmente dello studio della società, come la psicologia, viene usata la denominazione scienze umane. Seguendo questa linea di pensiero, le scienze sociali che non studiano principalmente gli esseri umani, come l'economia e il diritto, diventano un'area delle scienze umane.

Le discipline umanistiche, come quelle storiche e filosofiche, non rientrano convenzionalmente tra le scienze propriamente dette, neppure sociali, in quanto vengono studiate per lo più in modo analitico e speculativo, quindi non scientifico.

 

Le materie di scienze umane studiate al Liceo Statale Luigi Stefanini di Venezia Mestre

Negli indirizzi liceali Economico SocialeLinguisticoScienze Applicate e Scienze umane fanno parte dei curriculi e sono insegnate le seguenti materie di scienze umane:

Antropologia: l'antropologia (termine composto col prefisso antropo-, dal greco ἄνϑρωπος ànthropos = "uomo" più il suffisso -logia, dal greco λόγος, lògos = "studio"), nata come disciplina interna alla biologia, ha acquisito in seguito anche un importante valore umanistico; essa studia l'essere umano sotto diversi punti di vista: sociale, culturale, morfologico, psicoevolutivo, artistico-espressivo, filosofico-religioso e in genere dal punto di vista dei suoi vari comportamenti all'interno di una società.

- Diritto ed economia politica: il diritto è in senso oggettivo l’insieme delle norme giuridiche valide in un determinato contesto di vita umana associata e volte a garantire un ordine giusto dei rapporti tra i consociati, ossia l'insieme e il complesso (in genere sistematico) delle norme che regolano la vita dei membri della comunità di riferimento e la scienza giuridica che studia i suddetti sistemi. L'economia politica è la scienza che studia l'attività umana nella sfera dei rapporti economici e si distingue tra macroeconomia politica, che studia le relazioni che intercorrono tra quantità globali o grandi aggregati (reddito nazionale, investimenti, risparmio), e microeconomia politica, che analizza il comportamento delle singole unità economiche (consumatori, imprenditori ecc.).

- Geografia: la geografia (dal latino geographia, a sua volta dal greco antico: γῆ, "terra" e γραφία, "descrizione, scrittura") è la scienza che ha per oggetto lo studio, la descrizione e la rappresentazione della Terra nella configurazione della sua superficie e nella estensione e distribuzione dei fenomeni fisici, biologici, umani che la interessano e che, interagendo tra loro, ne modificano continuamente l'aspetto. La geografia è molto più che la cartografia, cioè lo studio delle mappe, o la topografia. Rispetto ad esse, infatti, la geografia aggiunge l'indagine della dinamica e delle cause della posizione della Terra nello spazio, dei fenomeni che avvengono su di essa e delle sue caratteristiche.

- Metodologia della ricerca: la metodologia è la disciplina che studia l'evoluzione (teorico-pratica) del lavoro di ricerca sulla base del metodo scientifico, accompagnandosi con le linee interpretative che il ricercatore elabora e presenta a partire dalla propria soggettività e delle intenzioni che ha sviluppato nel corso della sua permanenza sul campo; l'assunzione di un modello metodologico permette di ottenere i risvolti scientifici del proprio lavoro.

- Psicologia: la psicologia è la disciplina, afferente alle scienze sociali, che studia il comportamento e la mente, attraverso lo studio dei processi psichici, mentali e cognitivi nelle loro componenti consce e inconsce, mediante l'uso del metodo scientifico e/o appoggiandosi ad una prospettiva soggettiva intrapersonale. Tale studio riguarda quindi i processi cognitivi e intrapsichici dell'individuo, il comportamento umano individuale e di gruppo, e i rapporti tra il soggetto e l'ambiente.

- Scienze umane: le scienze sociali o scienze umane sono quelle discipline che studiano l'essere umano e la società, in particolare l'origine e lo sviluppo delle società umane, le istituzioni, le relazioni sociali e i fondamenti della vita sociale.

- Sociologia: la sociologia è la scienza sociale che studia i fenomeni della società umana, indagando i loro effetti e le loro cause, in rapporto con l'individuo e il gruppo sociale; un'altra definizione, più restrittiva, definisce la sociologia come lo studio scientifico della società. Altre definizioni storiche includono quella di Auguste Comte che la definisce uno strumento di azione sociale, quella di Émile Durkheim, cioè la scienza dei fatti e dei rapporti sociali, infine quella di Max Weber, scienza che punta alla comprensione interpretativa dell'azione sociale (interpretativismo).

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.